index        

Sistemi Operativi l'anima del PC
(frazione di completamento 15/17)

Ultima modifica 08-08-21010

Il sistema operativo di una macchina Ŕ una serie di istruzioni software, che hanno lo scopo di attivare l'impianto hardware, farlo funzionare e fornire in genere un'interfaccia comprensibile all'utente umano.
Si potrebbe dire che ha la funzione di interprete tra il linguaggio umano ed il linguaggio macchina.
In genere, se si sa cosa sia un sistema operativo, subito la mente va agli unici esempi che l'utente generico conosce: MacOs e Windows, in quanto prodotti commerciali di larga diffusione, ma i sistemi operativi esistenti sono moltissimi, in genere quasi tutti AMPIAMENTE ed ENORMEMENTE pi¨ raffinati, sicuri, veloci e potenti rispetto ai due sistemi appena citati.
Una delle cose pi¨ sicure nel panorama dei sistemi operativi esistenti Ŕ che il sistema Windows sia probabilmente il peggiore sistema esistente al mondo, ed anche uno dei pi¨ diffusi.
Moltissimi sono poi open source, per cui in continua evoluzione, ma non commerciali e quindi non pubblicizzati, e di conseguenza poco conosciuti. Fra tutti il mitico Linux, a cui Ŕ dedicata un'intera sezione di questo sito (vedere il link per avere maggiori informazioni), probabilmente il miglior sistema operativo di sempre, e destinato ad essere il sistema del futuro.
In questa sezione vengono presentate alcune soluzioni, in genere di libera distribuzione, open o freeware, alcuni sono sistemi dismessi, altri in fase embrionale, altri molto strutturati e stabili, tutti il genere di non semplice installazione per chi non sia un addetto ai lavori, e a volte anche per chi Ŕ un esperto risultano di complessa configurazione, per cui si comprende la loro non ampia diffusione, e per cui si comprende la crescente diffusione di Linux, che invece sempre pi¨ diventa facile da installare, configurare e da utilizzare.
Vediamo una piccola carrellata di sistemi operativi, molti sono stati da me personalmente testati e valutati. La quasi totalitÓ funziona su macchine comunissime, come quelle che si trovano in ogni casa o ufficio. In alcuni rari casi ho utilizzato delle macchine virtuali, ma se il sistema operativo viene provato su un computer reale, a parte le varie difficoltÓ tecniche, la velocitÓ e la soddisfazione sono senza paragoni, molto maggiori.
In molti casi dal sito si scarica un file di tipo ISO, che deve venire masterizzato su CD in maniera particolare, come indicato in questo piccolo manuale.

FREEDOS
OPENBSD in preparazione
FREEBSD
OPEN SOLARIS
OpenQNX
BEOS5
HAIKU
ZETA in preparazione
AROS
REACTOS
BASILISK
MENUET
JNODE
KOLIBRI
SYLLABLE
ATHEOS
OBERON


FREEDOS 1.0    http://www.freedos.org/
FREEDOS

Interessante clone del vecchio e glorioso DOS. Progetto attivo.
Esteso ed espanso in maniera notevole e sorprendente, progetto vivo riceve il contributo di moltissimi programmatori. Viene fornito come immagine ISO da scaricare, Ŕ possibile avere il set di floppy o un CD, la versione full comprende centinaia di software, drivers ed applicazioni per DOS e FREEDOS, tra cui un'interfaccia grafica da gestire con il mouse chiamata GEM e un interessante browser grafico chiamate ARACHNE, piuttosto raffinato che permette la navigazione anche del computer locale, Ŕ in grado di catturare lo schermo in un'immagine Arachne TGA. Permette diverse soluzioni di barre dei comandi.
Il CD Ŕ in versione LIVE per cui Ŕ possibile collaudare FREEDOS senza installarlo, ma Ŕ anche possibile usare il programma interno di installazione. Avere un DOS Live Ŕ una cosa notevole!!!
L'installazione Ŕ molto lunga ma completamente guidata, il sistema come l'installazione Ŕ multilingua, l'interfaccia Ŕ testuale ma navigabile con le frecce di direzione.
Tutti i comandi del DOS sono perfettamente replicati ed in moltissimi casi anche migliorati, in pi¨ ci sono derivazioni da UNIX e comportamenti utilissimi integrati (come per esempio la memoria dei comandi digitati automatica, il vecchio DOSKEY per chi lo conosce). Molti comandi Unix funzionano, come per esempio "ls".
Tra le applicazioni spiccano utility per la gestione e l'accesso a dischi MAC e LINUX EXT2, cosa che in DOS non era nemmeno fantasticabile.
Dotato di programmi per la gestione delle immagini, per la creazione e di videoCD, del suono, degli archivi, editor di testo, programmi per il networking, per la navigazione internet, notevoli e potenti programmi per lo sviluppo e la programmazione, molti giochi fra cui DOOM open source, quando TUTTO Ŕ installato occupa oltre 400 MB di disco, che per essere DOS Ŕ notevole.
Il pacchetto dei drivers Ŕ piuttosto ricco, il che lo rende piuttosto elastico ed adattabile. Il progetto Ŕ in sviluppo ed espansione, la cosa Ŕ interessante, Ŕ curioso il fatto che in un'epoca in cui tutti i sistemi tendono alla grafica spinta ci sia questo ramo che sviluppa programmi testuali o dalla grafica ridottissima... certamente un PC gestito con FreeDos raggiunge velocitÓ spaventose e fulminanti. L'interfaccia spartana ovviamente non Ŕ proprio adatta al lavoro di tutti i giorni e non pu˛ rivolgersi al grande pubblico, ma piuttosto ad un'utenza preparata e con un buon bagaglio di conoscenze tecniche, resta comunque un sistema estremamente interessante, dotato di una buona GUI pu˛ diventare molto potente.

Testato su:
Celeron 700 MhZ
128 MB Ram
HD 6,4 GB
ATI RAGE XL

Screenshots:
Foto del monitor tramite fotocamera e screenshot interni tramite strumento incluso in Arachne. Salvataggio su disco e recupero con Win98 in rete Samba con Linux.

Splash
Lo splash di avvio del sistema
Boot
L'avvio del CD LIVE
GEM
GEM in esplorazione di Arachne
Arachne Desktop
Arachne con il suo Desktop manager
Arachne Drives
Arachne di fronte ai drives disponibili
Arachne C
Arachne nel disco C, notare le icone
Arachne sul web
Arachne che esplora questa pagina


TOP


OPENBSD 4.2    http://www.openbsd.org/
OpenBSDpuffy

In costruzione

Screenshots:






TOP


FREEBSD 6.2    http://www.freebsd.org/it/
freebsd

Attivo ed in sviluppo
Derivato da UNIX conserva un'architettura decisamente X-like. Multiutente e multisessione, risulta molto stabile, solido ed affidabile. Adatto per lavori di rete, Ŕ un ottimo sistema per costruire robustissimi server di rete. Compatibile con tutti i programmi per Unix, pu˛ essere utilizzato con demoni grafici derivati da Linux. Esiste la possibilitÓ di utilizzarlo da disco live, per valutarlo, oppure installarlo direttamente sul disco fisso.
Nella versione testata si usa una GUI di tipo XFCE derivata da Linux.
Come tutti i sistemi UNIX riconosce il numero di tasti premuti o il numero dei polpastrelli appoggiati sul pad del portatile (se il sistema gira su un portatile), per cui i due tasti o dita cambiano i desktop, tre dita invece simulano il tasto destro. Leggero e rapido anche da disco live. Riconosce senza problemi una grande quantitÓ di formati di partizione. Come tutti i sistemi X la sua potenza risiede tutta nella shell.

Testato su:
Portatile Nev@da 1.5 GhZ
CoreDuo
512 MB Ram

Screenshots:
CD Live. Immagini scattate tramite acquisizione dello schermo di GIMP, montaggio a riga di comando di un disco EXT2FS Linux e salvataggio su di esso.

Desktop1
Un desktop con il dock simil Mac, l'interfaccia Ŕ XFCE
Risorse sistema
Un altro sfondo, notare le risorse del sistema in tempo reale
TastoDX
Il tasto destro ripropone il men¨ di avvio
disk mounted
L'esplorazione di un disco locale montato
shell
Lo stesso disco visto tramite shell
Mozilla
Il browser Mozilla su questo sito
xfce Pannello
Il pannello di controllo di XFCE


TOP


OPEN SOLARIS    http://www.opensolaris.org/os/

Progetto frazionato ma in fase di sviluppo.
Il sistema operativo SOLARIS Ŕ una proprietÓ della SUN MICROSYSTEMS, che Ŕ certificato come una versione di UNIX. Dal 31 gennaio del 2005 una parte del codice di Solaris Ŕ disponibile come open source. Da questo codice nasce il progetto OpenSolaris, che si sviluppa in parallelo su differenti sistemi operativi imparentati fra di loro:

Solaris Express - BeleniX - marTux - NexentaOS - Schillix.

Alcune prevedono l'installazione su disco per funzionare, altre sono sviluppate solo per l'architetture SPARK. Alcune versioni, BeleniX e Schillix, sono distribuite come immagine ISO di un CD Live, per cui risulta molto semplice il suo uso, non necessitando di installazione.

Screenshots:

Il Boot di Belenix in macchina virtuale





TOP


OpenQNX 6.2.1    http://www.openqnx.com/


Attivo ed in lenta fase di sviluppo.
Basato su tecnologia UNIX, presente una interessante interfaccia grafica di facile uso e comprensione. Esiste in formato ISO LIVE e come installazione su HD. Riconosce molto facilmente una grande quantitÓ di HW, ma ha ancora problemi con la tecnologia USB. Monta in automatico tutti i dischi che trova sul computer ospite. Configura in automatico la rete e la sua connessione. Non Ŕ attualmente molto ricco di applicazioni, ma Ŕ in fase di sviluppo, del software Ŕ possibile scaricarlo dal sito del sistema operativo, inoltre Ŕ presente un sistema di scarico ed installazione dei pacchetti dalla rete. Molto pratica ed interessante la barra di destra detta SHELF che contiene i collegamenti a quasi tutto quello che Ŕ possibile fare sulla macchina, organizzata a tendine retrattili molto comode. Il terminale del sistema Ŕ un tipico terminale UNIX, in cui valgono i principali comandi. Molto articolato, ben fatto e molto tecnico l'help interno, strutturato come HTML, risulta molto utile nell'avvicinarsi a questo sistema.
Nel complesso risulta molto interessante, purtroppo non procede molto velocemente lo sviluppo del progetto, comunque ha una discreta maturitÓ che lo mette in risalto nel panorama dei sistemi operativi.

Testato su:
Celeron 700 MhZ
128 MB Ram
HD 6,4 GB
ATI RAGE XL

Screenshots:
Le immagini sono state catturate con uno strumento interno. Salvataggio su disco proprietario e recupero tramite Win98 in rete Samba.

Desktop1
Il desktop classico
Desktop2
Un secondo desktop
Multimedia
Il sistema multimediale
Calculator
La calcolatrice di sistema
Editor
Un piccolo editor di testi
File Manager
Il file manager su una partizione W98
Installer
Il gestore di pacchetti software
Terminal
Il prompt dei comandi Terminal
Tools
Alcuni strumenti di sistema
Voyager
Navigando su questo sito
help
L'help interno
Shelf manager
Il sistema di configurazione dello SHELF
Launch
Il men¨ Launch riprende lo Shelf
Shelf basso
La parte bassa dello Shelf: 9 schermi
Shelf Alto
La parte alta dello Shelf
Logout
La maschera di LogOut


TOP


BEOS 5   
Logo

Progetto interrotto nel 2001.
Un sistema operativo incredibile e avanti di 10 anni rispetto ai suoi colleghi. Progetto commerciale degli anni 90, coetaneo di Windows 95/98, era in grado di fare cose impensabili con un PC con elettronica X86 di quei tempi. Prodotto da BE Incorporated fu creato da zero, come idea originale e innovativa, quindi non deriva nulla di se da UNIX, ebbe svariate vicissitudini alterne e molta sfortuna, dopo un inizio con macchine Apple, pass˛ su macchine X86, Microsoft contrast˛ in ogni modo il progetto (era un progetto cosý potente e vincente che se avesse preso piede presso i costruttori di PC oggi in mondo non conoscerebbe Windows e non esisterebbero problemi di stabilitÓ e di virus ed i computer sarebbero almeno 5 volte pi¨ rapidi di quanto oggi vadano!!! Microsoft se ne rese conto e gli fece guerra, fu citata in giudizio e perse oltre 23 milioni di dollari nel 2003 ma ormai il danno era fatto e tutti i possibili accordi commerciali perduti...). Il sistema Ŕ monoutente e pu˛ funzionare su computer multiprocessore. Cose che ai tempi erano impensabili per i prodotti a larga diffusione come Windows 98, messi accanto era un FIAT 126 (W98) contro una Lamborghini Countach, (BEOS 5), il paragone regge in quanto sono due auto coetanee (inizi anni 70), e allo stesso modo come la 126 e W98 appaiono vecchi come dinosauri, la Countach e BEOS 5 sembrano l'ultimo grido di tecnologia, nonostante gli anni...
Il progetto Ŕ stato abbandonato nel 2001, ed lo sviluppo si Ŕ diviso su due strade: HAIKU open source e ZETA commerciale.
L'installazione Ŕ banale e guidata, rapida e semplicissima, riconosce, in genere senza problemi, gran parte dell'HW del computer che lo ospita, senza necessitÓ di installazione di drivers vari, in grado di autoconfigurare varie schede tra cui una gran quantitÓ di schede di rete, molti drivers sono comunque disponibili su internet. La sua struttura modulare Ŕ in grado di arrestare e riavviare il servizio richiesto senza riavviare tutto il sistema. Inoltre Ŕ in grado di riconoscere montare ed utilizzare in lettura e scrittura, dischi formattati con UNIX, LINUX, NTFS e MAC, sempre usando elettronica X86, e questa Ŕ una cosa fantascientifica, sopratutto per l'epoca in cui nacque, forse era l'unico sistema al mondo a fare tutte queste cose insieme, e tutt'ora sono ben pochi a riuscirci.
Dotato di una discreta fornitura di programmi Ŕ possibile trovare moltissimo materiale in rete. Dispone di un sistema di gestione delle installazioni e dei download, in un certo senso simile al sistema SYNAPTIC di molte distribuzioni Linux, sistema nato molti anni dopo.
La macchina risulta molto rapida nel lavoro, essendo piuttosto leggero il sistema operativo.
Il tasto destro ha una potenza immensa e con esso si pu˛ fare quasi tutto, molto interessante Ŕ la modalitÓ di esplorare dischi e cartelle e copiare - tagliare - spostare files, creare link, tra le altre cose si montano e smontano i dischi, tutto con due soli clik con il tasto destro.
Gestisce di base 9 schermi, ma arriva a 32 schermi indipendenti come impostazioni e risoluzione.
Esisteva una versione gratuita ad uso personale chiamata BEOS PE (personal edition), fornita come file di installazione per Windows da 43 MB. Il sistema non richiede un disco dedicato e non altera in nessun modo la struttura di avvio, crea un file da 512 MB sul disco e in esso crea il suo mondo, poi viene creato un floppy di boot il quale, al prossimo riavvio della macchina, accede al file da 512 MB e sveglia il sistema congelatovi dentro. Se si scaricano ed installano programmi tutto entra nel disco virtuale da 512MB. In questa maniera si pu˛ usare BEOS 5 PE senza danneggiare o toccare minimamente il sistema operativo presente sul PC. Un sistema geniale e semplice per la diffusione del progetto. La versione commerciale poi prevedeva un'installazione vera e propria.
Se si desiderasse provare questo incredibile sistema operativo scaricate il file BeOS5-PersonalEdition.exe ed eseguitelo sotto Windows, poi create il floppy di boot.
Forse uno tra i pi¨ belli ed affascinanti sistemi che abbia mai avuto il piacere di usare.

Testato su:
Celeron 700 MhZ
128 MB Ram
HD 20 GB
Matrox Mystique PCI

Screenshots:
Immagini catturate con il tasto STAMP (Print Screen), salvate su un disco fisso locale montato con comando interno da men¨. Recupero con rete Linux. Una foto con fotocamera.

Windows Install
L'installazione in Windows 98
Create Floppy
La creazione del floppy di avvio sempre sotto Windows 98
Boot
Lo schermo di avvio mentre carica i vari moduli
Desktop
Il Desktop... molto essenziale
Men¨
Il men¨ di avvio del sistema, la lista sotto il logo contiene i task attivi
Browsing
Il metodo per navigare tra le cartelle ed i dischi
Copy
Il metodo per copiare da una cartella ad un'altra
Netcard
La configurazione della scheda di rete, tutto senza riavvio
Valet
Il Software Valet, per la gestione delle installazioni, 5 finestre, 1 programma
Workspaces
La gestione dei desktop virtuali, fino a 32 differenti
SysInfo
Il controllo delle risorse del sistema e il loro stato, qui la scheda video
Browser internet
Mentre naviga su questo sito, l'impaginazione cambia un poco
About
Informazioni su... Notare i dischi montati in basso a sinistra!


TOP


HAIKU    http://haiku-os.org/
Haiku

Attivo ed in rapido sviluppo.
Progetto open source, si propone di ricostruire il sistema operativo BeOS in modo da poter utilizzare tutto il software esistente per BeOS senza problemi ed intoppi.
Attualmente Ŕ disponibile in formato ISO CD di installazione che permette di usare il sistema anche in live. Attualmente nel 2010 Ŕ pronta una versione alfa2. Attualmente la struttura raggiunta Ŕ molto stabile e del tutto identica a BeOS5, la compatibilitÓ con il software preesistente molto alta, le premesse per poter utilizzare l'ambiente BeOS - HAIKU su larga scala sono altissime.
Provato su una macchina reale di potenza infima (un Celeron 600 con 256 MB di RAM, risulta estremamente rapido e pronto, sembra di lavorare su una macchina decisamente pi¨ potente) in 30' esegue il boot.
Ancora non molto estesa la compatibilitÓ con vario hardware.
Il piacere di lavorare su BeOS Ŕ perfettamente riprodotto.

Testato su:
Macchina virtuale VMware su Ubuntu 7.04
Portatile Toshiba Satellite S1710 Celeron 600 con 256 MB RAM e 6 GB disco.

Screenshots:
Immagini da PrintScreen di Linux, ritagliate con GIMP.

Desktop
Il Desktop, decisamente simile a BeOS
About
Riguardo ad Haiku
Memory
Particolare della gestione della memoria
VMware
La macchina virtuale su Linux


TOP


ZETA    http://www.zeta-os.com

In costruzione.

Screenshots:






TOP


AROS 0.2.3    http://aros.sourceforge.net/it/
AROSKitty

Attivo in fase di sviluppo
Progetto molto frizzante ed in continua evoluzione, quotidianamente vengono rilasciate nuove versioni e correzioni del sistema. Al momento la versione pi¨ completa e facile da usare Ŕ distribuita come programma ospitato all'interno di una finestra Linux, lo si scarica, lo si scompatta e lo si lancia cosý come Ŕ senza installazione. Il sistema si propone di replicare il sistema operativo AMIGA, e di essere compatibile con tutto il software scritto per questo ambiente. L'aspetto grafico Ŕ veramente molto accattivante ed interessante. Ricco di applicazioni e di demo per valutarne la potenza Ŕ da tenere molto d'occhio, le premesse sono notevoli.

Testato su:
Linux Ubuntu 7.04
Pentium 4 2.8Mhz
1GB RAM
ATI RADEON 256MB

Screenshots:
Immagini da PrintScreen di Linux, ritagliate con GIMP.

Desktop
Il desktop semplice e pulito
About
About AROS...
SystemTools
Gli strumenti di sistema
Prefs
Le preferenze di sistema
demos
Alcuni demo grafici OpenGL
Time
Il calendario e l'orologio di sistema
Note
Il piccolo editor di testi
Keyboard
La gestione della tastiera
Mine
Mine il gioco onnipresente
TOP


REACTOS 0.3.11    http://www.reactos.org/it/index.html
Reactos

Interessantissimo progetto attivo, open source ed in fase di sviluppo.
Ancora in fase alfa, si propone di costruire un clone perfetto di Windows, in modo da poter utilizzare tutti i programmi e tutti i drivers relativi alle componenti HW che siano stati costruiti espressamente per Windows. In pratica utilizzare tutto il mondo creato per Windows senza usare Windows...
Moltissime funzioni ancora non sono state implementate ed ha ancora molti problemi di riconoscimento delle schede video, ma il sistema si avvia e funziona e moltissimi software si installano e girano senza problemi. Costituisce un'alternativa potentissima a Windows senza nessun problema di dover cercare e riacquistare i software che un utente usa. Quando raggiungerÓ una forma pi¨ completa sarÓ un sistema da considerare seriamente. Esiste in formata da installare e in formato Live CD, entrambi forniti come files ISO per creare il CD. Risulta ancora piuttosto instabile e di non facile gestione, ma c'Ŕ da considerare che Ŕ ancora in fase alfa. Presenta caratteristiche prese dal mondo Unix-Linux, come la memoria dei comandi di shell e la gestione di desktop multipli. Il sistema Ŕ in grado di riconoscere e configurare da solo la scheda di rete, in modo da rendere possibile lo scarico e l'installazione automatiche di Firefox, per poi iniziare a cercare e scaricare i drivers delle altre periferiche. Inoltre esiste integrato un programma per il download dal REACTOS DOWNLOAD CENTER di programmi opensource testati e funzionanti, una struttura che ricorda in piccolo in sistema SYNAPTIC di alcune distribuzioni Linux o il CNR di Linspire, cosa che facilitÓ da subito l'espansione del sistema e un suo pi¨ facile e pratico utilizzo.

Testato su:
Celeron 700 MhZ
128 MB Ram
HD 850 MB (Ŕ vero MB!!!)
SIS 6202 PCI

Screenshots:
Gli screenshot provengono da una sessione macchina virtuale QEMU in funzione sotto Ubuntu 7.10



Il boot della macchina

Il desktop, essenziale e semplice

La finestra di benvenuto

Il men¨ di avvio, poche scelte...

Explorer, un modo per vedere le cartelle

WinFile, un altro modo per sfogliare le cartelle

Il Taskmanager, ancora incompleto

Il classico prompt, con funzioni Unix

Il solitario non deve mancare mai!!!

Le proprietÓ dello schermo

La calcolatrice scientifica

TOP


BASILISK II    http://basilisk.cebix.net/

Maturo, in stasi dal 2001.
Curioso ed interessante progetto che si propone di creare un ambiente virtuale per BeOS, Amiga, Windows e il mondo UNIX, Linux compreso, dentro al quale Ŕ possibile installare e far girare un sistema MacOS a 68K.
Per realizzare il tutto Ŕ necessario possedere l'immagine di una rom originale estratta tramite software da un reale MAC, personalmente ho utilizzato quella di uno dei miei portatili da collezione. Il sistema operativo Ŕ invece disponibile presso il sito della APPLE, che ha reso pubblico e distribuito gratuitamente la versione MacOS 7. Non si tratta quindi di un sistema operativo, ma di un ambiente virtuale complesso e completo in grado di ricreare perfettamente una macchina Mac.
Il risultato Ŕ stupefacente e veramente interessante, Ŕ possibile utilizzare il CD per installare del software Mac all'interno dell'emulatore, in pratica il PC Windows diventa un vero e proprio antico Mac!!!

Testato su:
Pentium 4 2.8Mhz
1GB RAM
ATI RADEON 256MB
Windows 2000

Screenshots:
Print Screen in ambiente Win 2000, salvataggio su disco FAT32, recupero e manipolazione con GIMP su Linux.

About
Il desktop con le informazioni su
Apps
Alcune applicazioni aperte
Fonts
Alcuni Font di sistema
Help
Il sistema di aiuto interno
Windows
Il sistema in una finestra di Windows

TOP


MENUET 0.82B    http://www.menuetos.net/
Logo

Attivo ed in sviluppo.
Sistema operativo in fase di sviluppo da molti anni, ha visto un'evoluzione impressionante ed incredibile, il suo bersaglio Ŕ quello di creare un sistema operativo autosufficiente e completo, con interfaccia grafica e programmi applicativi, TUTTO SU UN FLOPPY!!! La prima volta che ho testato questo sistema operativo era il 2000, scaricando il file MINSTALL.EXE per Windows viene creato un floppy di boot che avvio il sistema con Menuet 0.75 Beta, mentre dal sito si pu˛ ottenere la versione 0.82. Il sistema utilizza la ram per espandersi e lavorare, sorprendentemente ricco di applicazioni sembra impossibile che tutto quello che si vede riesca a stare in un floppy. I primi passaggi del boot raccolgono, con interfaccia testuale, informazioni sul tipo di risoluzione, di scheda video, di mouse e di ram si utilizza, poi si passa all'interfaccia grafica.
Il corredo di programmi Ŕ notevole, sono per˛ software di uso generalmente tecnico, altri di tipo dimostrativo, certamente le potenzialitÓ sono enormi.
Non Ŕ in grado di memorizzare le impostazioni registrate in fase di avvio (tipo di risoluzione, mouse, ecc.)
Facendo richiesta direttamente sul sito Ŕ possibile ottenere un CD con un corredo di programmi molto pi¨ grande e completo, e la cosa risolverebbe anche il problema della sempre pi¨ diffusa tendenza dei costruttori a togliere il floppy dalle nuove macchine.

Menuet 0.75 testato su:
Portatile HP XE3
Celeron 800 MhZ
256 MB Ram
HD 40 GB

Menuet 0.82 testato su:
Celeron 700 MhZ
128 MB Ram
Matrox Mystique PCI

Screenshots:
Foto dello schermo tramite fotocamera.

Menu
Menuet 0.75
Il men¨ di avvio
Applicazioni
Alcune applicazioni aperte, molto interessante il generatore particellare
3D
Menuet 0.75
Labirinto 3D in tempo reale, fluidissimo
Desktop
Menuet 0.82
Desktop
Solitario
Menuet 0.82
Solitario FreeCell
Processi
Menuet 0.82
Gestione dei processi e setup del sistema
Applicazioni
Menuet 0.82
Applicazioni varie
Audio
Menuet 0.82
La gestione delle periferiche audio
Games
Menuet 0.82
Giochi classici
LogOut
Menuet 0.82
Il dialogo di spegnimento

Uno screenshot da macchina virtuale

TOP


JNODE 0.2.4    http://www.jnode.org/
Logo
In fase di sviluppo, attivo
Sistema curioso ed interessante, creato interamente con JAVA, disponibile come immagine ISO e come immagine per macchine virtuali VMware. Ancora in fase embrionale, Ŕ dotato di pochissime applicazioni, quindi non ancora utilizzabile per il lavoro di tutti i giorni. La GUI (Graphical User Interface) risulta molto intuitiva e semplice da utilizzare.

Testato su:
Macchina virtuale VMware su Ubuntu 7.04

Screenshots:
Print Screen in ambiente Linux e manipolazione con GIMP.

Avvio
La schermata di avvio
Desktop
Il desktop, semplice e lineare
Jnote
Un editor di testo semplice: JNote
Tree
Tree, il per navigare tra i files
Table
Table, una specie di foglio di calcolo
Tetris
Tetris, classicissimo
Logout
La chiusura, si vede l'emulatore in Linux


TOP


KOLIBRI 0.6.5.0    http://www.kolibrios.org/
logo

Derivato da MenuetOS
Attivo ed in fase di sviluppo.
Elaborazione molto interessante di Menuet, molto simile nell'interfaccia, anche se quella di Kolibri appare molto pi¨ chiara e leggibile, moltissimi programmi sono identici, Kolibri per˛ Ŕ dotato di moltissimi programmi aggiuntivi, tra cui molti giochi fatti veramente molto bene, e numerose applicazioni di vario tipo, tra cui un programma di disegno, un gestore di testo, un esploratore di files in grado di accedere ai dischi rigidi locali, un ottimo sistema di screenshots, sistemi per il controllo della rete e del sistema in genere, analizzatori di risorse, calendario, orologi di diverso tipo, vari demo openGL e molto altro ancora.
Il tutto in 1,4 MB, un floppy!!!
Il sistema Ŕ anche dotato di una semplice ma funzionante shell con alcuni comandi integrati derivati da UNIX.
Paragonato a Menuet, da cui deriva, questo sistema Ŕ molto pi¨ evoluto e completo. Rimane impressionante come tutto questo possa stare su un floppy!!!

Testato su:
Celeron 700 MhZ
128 MB Ram
Matrox Mystique PCI

Screenshots:
Cattura tramite strumento interno fornito, montaggio di un disco Win98 tramite strumento interno, recupero con Samba e manipolazione con GIMP su Linux.

Desktop
Il Desktop con alcune applicazioni
Men¨
Uno dei men¨ ad espansione
Time
Calendario ed orologi
memoria
L'occupazione di memoria e CPU
PCI devices
Mappa delle periferiche PCI
Setup
Il pannello di configurazione
Shell
La piccola shell
XTree
Il navigatore di cartelle
Tanimage
Il programma di disegno
3D
Rendering 3D dinamico in tempo reale
Gears
Altro rendering 3D rotante
DocPack
La documentazione di aiuto
Checkers
Una specie di gioco della dama
Memori block
Giochino di memoria visiva
Pharaon
Pharaon, giochino interessante...
Mine
Il classicissimo campo minato
Shut Down
L'interfaccia di chiusura

TOP


SYLLABLE 0.6.3    http://www.syllable.org/
Logo

Attivo in avanzata fase di sviluppo.
Disponibile come installazione e come CD Live.
Derivato da ATHEOS, ha seguito una strada differente per quanto riguarda l'avvicinamento all'utenza non tecnica, con il risultato di diventare un interessante sistema operativo relativamente facile da utilizzare. Esistono svariati archivi di software disponibili scritti per SYLLABLE, Ŕ solo una questione di tempo e se ne vedrÓ sempre di pi¨. Intuitivo e semplicissimo, risulta naturale da utilizzare, la versione base Ŕ dotata di svariatissimi programmi come editor di testo, un gestore di posta, un browser, sistemi per la manutenzione e gestione di dischi e partizioni (Ŕ possibile montare i dischi fissi della macchina, anche con la versione Live CD!!!), ha in se decine di font differenti e svariati fondi desktop, da la possibilitÓ di modificare l'aspetto delle finestre istantaneamente. La risoluzione dello schermo permette molta elasticitÓ di configurazione. il tutto in 35MB!!!
Riconosce i comandi tipici di UNIX, ottima la capacitÓ di riconoscere periferiche USB, nel complesso un programma molto interessante e potente, ad un livello giÓ molto maturo e completo.

Testato su:
Celeron700 MhZ
128 MB Ram
ATI RAGE XL

Screenshots (notare gli sfondi del desktop):
Foto dello schermo tramite fotocamera. Manca uno strumento di cattura. 

Desktop
Il Desktop da un CD live
System Info
System Info, si nota il processore
Browser
ABrowse mentre naviga su questo sito
Lingue
Scelta della lingue e tastiera
Apps
Alcune applicazioni varie
Whisper
Whisper per gestire la posta
ICNI
Icni un intrigante giochino
Shutdown
L'interfaccia di spegnimento

TOP


ATHEOS 0.3.6    http://atheos.syllable-norden.info/
Logo

Attivo, in fase di sviluppo.
Particolare sistema operativo originale e riscritto da zero, molti sono i punti di somiglianza con Unix, ma non deriva da questo sistema operativo. Ancora in fase di sviluppo, non Ŕ dotato di sistema di installazione automatico, ma tutto via linea di comando. Esistono numerose applicazioni che possono funzionare su questo sistema operativo, vale la pena di seguirne lo sviluppo.

Screenshots:



TOP


OBERON 2.5    http://www.oberon.ethz.ch/
logo

Attivo ed in lento sviluppo.
Curioso sistema operativo sviluppato in Svizzera, il nome indica sia il sistema operativo che un linguaggio di programmazione. Singolare per l'interfaccia adottata, decisamente molto inconsueta, si tratta di una serie di men¨-finestra posti a destra dello schermo, con la possibilitÓ di scorrere solo in verticale, ogni men¨ ha i comandi base nella parte pi¨ alta. Le applicazioni lanciate appaiono nella parte centrale-sinistra. Non ci sono icone, le applicazioni in genere vengono lanciate cliccando sul una sorta di hiperlink testuale. Gestisce di base 4 desktop virtuali. Esiste comunque la possibilitÓ di usare un'interfaccia pi¨ ortodossa con un desktop e delle finestre. Dal sito Ŕ possibile scaricare diverso materiale, tra cui una versione da installazione ed una che funziona come un'applicazione di Windows. Interessante e veloce, anche piuttosto ricco di applicazioni, ma l'interfaccia originale lo rende piuttosto complesso da avvicinare.

Testato su:
Celeron 700 MhZ
128 MB Ram
Matrox Mystique PCI
Windows 98 SE

Screenshots: (nelle immagini si vede la barra delle applicazioni di W98 che ospita il programma)
Print Screen in ambiente Win98, salvataggio su disco FAT32, recupero e manipolazione con GIMP su Linux.

Classic
Una schermata standard
Install Apps
Il pannello di installazione applicazioni
Rembrandt
Un programma di disegno
Desktop
Il desktop ortodosso
Notare i 4 desktop virtuali in basso a sinistra
Applications
Alcune applicazioni aperte sul desktop, dall'elenco in blu si avviano tutte le altre
UserGuide
La guida utente sul desktop
Il file Ŕ di tipo HTML con link interni agli argomenti
Images
Alcune immagini aperte in finestra
Solitario
I giochi di carte contenuti
Asteroids
Un gioco intramontabile
TOP
.



Valid HTML 4.01 Transitional