index       
        
 
REGOLE PER UNA VITA (INFORMATICA) SERENA

Ultima modifica: 27-06-2010

Con quello che verrà qui di seguito elencato non si intende risolvere ogni possibile problema che possa mai affliggere il ramingo utente informatico, esperto o del tutto principiante che possa esso essere. Piuttosto lo scopo è di dare un consiglio, frutto di anni di osservazioni e attività di assistenza informatica svolta presso centinaia di clienti.
Neppure si vuole screditare alcuna softwarehouse, ma quello che riporto è risaputo pubblicamente, oltre che essere frutto di esperienze dirette.
A mettere in pericolo la serenità informatica degli utenti raminghi già ci pensa la perfidia dei sistemi e delle macchine e le infinite insidie della meravigliosa rete sono sempre in agguato...


    NON USARE UN SISTEMA OPERATIVO MICROSOFT®. 
            Ci sono infinite alternative migliori. SEGUE

    NON USARE MAI INTERNET EXPLORER PER NAVIGARE
            Qualsiasi altro browser è SENZA MISURA più sicuro. SEGUE

    NON USARE LA FAMIGLIA OUTLOOK PER LA POSTA ELETTRONICA
            Esistono molte alternative più potenti e sicure. SEGUE

    NON USARE MICROSOFT® OFFICE
            Esistono alternative molto più efficaci, complete e gratuite. SEGUE

    NON SERVE USARE ANTIVIRUS ACQUISTATI
            Le alternative open source o gratuite sono spesso più potenti e sicure. SEGUE

    UTILIZZARE FIREWALL SERI
            (non quelli integrati nei sistemi Microsoft, se ci sono). SEGUE

    USARE SEMPRE UN ANTISPYWARE
            (Gli antivirus non bastano). SEGUE


    NON USARE UN SISTEMA OPERATIVO MICROSOFT®
Già questo basterebbe per risolvere il 99% dei problemi tipici di un PC. Ma purtroppo, per come è andata la storia informatica, per discutibili operazioni commerciali delle principali softwarehouses ed i costruttori di hardware, per la tendenza dell'utente medio che è un animale estremamente pigro ed abitudinario a non voler imparare nulla di nuovo di quelle quattro cose elementari che sa, per queste e molte altre ragioni, Windows risulta il più diffuso sistema operativo, e contemporaneamente il peggiore, meno sicuro, meno curato, più difettoso sistema che esista sulla faccia della terra.
Esistono decine di migliaia di virus che lo colpiscono, centinaia di difetti di sicurezza che permettono l'ingresso di virus, worm, ed anche pirati e stupidi vandali. Molti di questi difetti sono noti ma la casa madre non li risolve o se lo fa è con un ritardo di mesi.
Notoriamente non testa a sufficienza i propri prodotti e li mette sul mercato difettosi, se poi il prodotto ha un nome legato ad un anno, quell'anno deve uscire sul mercato, che sia pronto oppure che sia una collezione di bachi e difetti clamorosi non importa (vedi ME e 95) e chi ne farà le spese è l'utente che lo usa...
Ogni volta che viene messo sul mercato un nuovo sistema operativo Microsoft®, conterrà, come di consueto, centinaia di difetti gravi e gravissimi, che verranno chiusi nelle prossime versioni... forse.
Windows Vista è una prova di questa usanza della casa di Redomond, oltre cinque anni di lavoro a ritmi serrati, per produrre un bolo di codice indegno di tale nome, e ritirato dal commercio dopo un anno e mezzo di commercializzazione...

VISTA... GUAI IN VISTA...

Ottime alternative sono:
LINUX una famiglia enorme di sistemi operativi stabili e ottimi.
BEOS 5 nella sua versione open source AIKU spettacolare sistema molto versatile e potentissimo.
REACTOS che si propone di ricostruire Windows opensource in modo da evitare tutti i difetti ma conservare tutti i software creati per Windows e tutti i drivers delle periferiche. Ancora in fase di realizzazione e test, ma promette molto bene.
Vedi il link OPEN SOURCE  di questo sito.

inizio


    NON USARE INTERNET EXPLORER PER NAVIGARE
Tra tutti i browser possibili, il peggiore è senza dubbio Internet Explorer.
Contiene molte decine di migliaia di difetti tra cui centinaia veramente gravi, molti sono stati corretti, molti sono noti anche alla casa madre E NON LI HA ANCORA CORRETTI!!!

Il censimento dei virus per Windows ad agosto 2006 superava i 61.000 oggetti noti (fonte Alwill Software), in rapido aumento, una parte considerevole utilizza difetti di Internet Explorer...
Meditate gente...

Una valida alternativa, per altro senza difetti di sicurezza noti, è MOZILLA FIREFOX, estremamente leggero e pratico, dotato di molte caratteristiche avanzate per il download dei files, per il blocco dei popup, per la visualizzazione del codice delle pagine (lo edita già commentato a colori e indentato in una maniera molto intelligente), permette l'apertura di schede differenti in cui caricare le pagine che si desidera, in questa maniera il sistema non deve aprire una sessione per ogni pagina, di Mozilla aperto ce n'è uno solo (IE invece solo nelle ultime versioni ha adottato questa caratteristica, copiandola da Firefox).
Il grado di libertà della personalizzazione della barra degli strumenti in Mozilla è molto superiore. Sul sito sono disponibili migliaia di estensioni che aumentano la potenza del programma rendendolo capace di fare cose impensabili per un browser (per esempio tradurre in simultanea dal cinese, editare documenti di testo, immagini, creare files PDF, imparare la dattilografia e migliaia di altre operazioni).
Altro browser molto accreditato e potente è NETSCAPE, giunto alla versione 9 per poi terminare l'attività, con grande rammarico degli internauti.
OPERA è un'alternativa interessante arrivata alla versione 10.
Altri browser presenti nel panorama di navigazione sono Crome, della famiglia di Google, e Safari, comunque inferiori agli esempi sopra riportati.
inizio


    NON USARE LA FAMIGLIA OUTLOOK PER LA POSTA ELETTRONICA
Certamente la versione Express è molto comoda e semplice da usare, è certamente la più utilizzata in quanto la si trova già pronta su qualsiasi macchina che monti Windows di qualsiasi versione fino a Windows XP, da indows Vista in avanti è stata rimossa a favore di un discutibile programma con lo stupido nome portatore di malintesi di "Mail". La versione Microsoft® Outlook, quella presente in una gran parte delle versioni del pacchetto Office, ha un interessante sistema PIM (Personal Information Manager, la rubrica dei contatti e il sistema di annotazione degli impegni in forma di agenda), che la rende appetibile da una grande fetta degli utenti.
Presentano entrambe alcuni difetti notevoli, quale per esempio i fatto che non è consigliabile avere il database delle mail (per intenderci la somma totale di tutte le mail ed i relativi allegati) non superiore ai 500 - 600 MB, oltre il programma potrebbe diventare instabile e, in alcuni casi (sperimentati durante la mia attività di assistenza tecnica), potrebbe non essere più in grado di aprire il magazzino della posta o cancellare a caso porzioni molto ampie (centinaia di voci) di mail inviate o ricevute. La versione Microsoft Outlook utilizza un sistema di archiviazione ad unico file, in cui registra TUTTO, tutte la mail, tutti gli allegati, tutti i contatti, tutti gli impegni e gli appuntamenti, tutto. Se il file si corrompe (come accennato poco sopra) quello che viene perso è, molto semplicemente, TUTTO.
La versione Express invece divide la posta in singoli files per tipo di casella, un file per la posta arrivata e tutti gli allegati, uno per quella inviata e tutti gli allegati, la rubrica è separata. questo permette di limitare moltissimo i danni in caso di collasso del sistema di posta.
Uno dei problemi più importanti è il fatto di conservare gli allegati insieme alla posta, negli stessi files. Il programma Mail invece è più instabileè non è difficile che decida di non aprirsi più e sequestrare tutte le mail dell'utente.
Un'ottima alternativa è il programma EUDORA, il quale conserva gli allegati in una cartella a parte, tra l'altro in forma chiara e accessibile direttamente, in questo modo il database delle mail può contenere centinaia di migliaia di mail senza mai essere troppo grosso. È però un sistema un poco macchinoso da gestire e non a tutti può piacere..
Altra alternativa è THUNDERBIRD ottimo sistema di posta della famiglia di MOZILLA FIREFOX, fatto bene e molto sicuro, comprende un sistema di filtraggio della posta spam ed un interessante sistema di controllo sulle mail che nascondono delle frodi (il sistema in emersione del "fishing"), purtroppo il sistema di conservazione delle mail è analogo a quello di Outlook Express, ma non sono noti problemi dovuti a database di mail troppo grandi. Thunderbird ha centinaia di estensioni scaricabili da internet analogamente a Mozilla Firefox.
Quello che manca a questi programmi di gestione posta è un PIM.
Interessanti PIM, in avanzata fase di sviluppo e molto potenti:
SUNBIRD open source della stessa famiglia di Mozilla Firefox.
CHANDLER altro progetto open source, completo e flessibile.
inizio


    NON USARE MICROSOFT® OFFICE
A qualcuno potrebbe sembrare una cosa assurda, "ma se non uso Office come posso fare?", come se non ci fosse niente altro a disposizione.
È vero che per molti anni è stato così, non c'era scelta, e la Microsoft®, è umano, ne ha approfittato. Ma ora di alternative ce ne sono molte, per questo vedi il link OPEN SOURCE di questo sito. Ma perché non usare il mitico onnipresente (ahimè) Office? Molti motivi, tutti validi.
L'ultima versione di MS Office, la versione 2007 è una collezione di scelte idiote e stupide: sono stati cambiati tutti i menù in modo che anche fare un'operazione banale e semplice ora risulta complessa. Il formato dei files è del tutto incompatibile con tutte le versioni precedenti di MS Office (quindi MS Office incompatibile con MS Office... geniale!).

OPENOFFICE.ORG patrocinato dalla Sun Microsystems, non costituisce un'alternativa, ma piuttosto una scelta doverosa! Usare MS Office non ha molto senso.
Paragoniamolo con OPENOFFICE.ORG:

- COSTA e anche caro e non sempre si ha diritto all'assistenza online, a seconda delle versioni acquistate, e se si vuole essere a posto con le licenze lo si deve acquistare per forza.
- OpenOffice è del tutto gratis, e in rete si trova tutta l'assistenza che si vuole, sempre e gratis.

- INGOMBRA è enorme e pesante.
- OpenOffice è molto più piccolo e compatto si installa facilmente e non richiede interventi successivi di completamento di installazione (Office spesso si!).

- SPIA tutto quello che facciamo, volenti o no. Mai sentito parlare di METADATA? probabilmente no, su internet, (chissà perché?) non si trova molto a riguardo e se si trova un link la destinazione è stata misteriosamente rimossa (ma chissà da chi?). I METADATA sono informazioni delicate e personali che vengono inserite in automatico in qualsiasi documento prodotto da Office, anche se lungo una sola parola, non c'è modo di impedirlo, ma la Microsoft distribuisce un suo personale strumento che dice che li rimuove... I METADATA sono tra l'altro leggibili semplicemente aprendo il file DOC con un normale editor elementare, come per esempio il "blocco note". Le informazioni "rubate" note sono:
• Il tuo nome
• Le tue iniziali
• Il nome della tua azienda
• Il nome del tuo computer
• Il nome della stampante che ha stampato il documento l'ultima volta
• Il nome del server di rete o dell'hard disk dove hai salvato il documento
• Altre proprietà ed informazioni del file
• Le porzioni non visibili degli oggetti incorporati nel file (OLE)
• I nomi degli autori precedenti del documento
• Le revisioni del documento
• Le versioni del documento
• Le informazioni di modulo
• Il testo nascosto
• I commenti
• Le macro
• Gli hyperlink
Inoltre se il file viene rinominato o spostato in una cartelle diversa da quella originale, anche questo viene incluso nei METADATA.
Se ci sono altri dati inseriti senza permesso non è noto...
Vi rendete conto di quante informazioni vengono divulgate insieme ad un documento? Quante cose riservate sono consegnate a terzi senza neppure saperlo?
Microsoft® non intende sospendere la creazione dei METADATA.
- OpenOffice è privo di METADATA e per questo i suoi files sono in media oltre dieci volte più piccoli rispetto agli files prodotti da Office.

- È DIFETTOSO e non sempre i difetti vengono risolti, inoltre se si desidera la versione successiva bisogna comprarla pagandola cara. Curiosamente poi molte caratteristiche funzionanti in una certa versione, in genere vengono tolte o non funzionano più in quella successiva (sembra paradossale ma è così, potrei fare numerosi esempi).
- OpenOffice è sempre gratis e viene costantemente aggiornato, sul suo sito si trovano frequenti le nuove versioni. Le ultime versioni di OpenOffice si aggiornano da sole tramite internet.

- NON ADERISCE A OPEN DOCUMENT che è uno standard internazionale aperto a cui stanno aderendo sempre più stati e amministrazioni pubbliche, permette una trasparenza di comunicazione notevole.
Hanno aderito allo standard aziende di calibro mondiale come: IBM, COREL, SUN, ADOBE, e inoltre il Ministero della Difesa di Singapore, il Ministero delle Finanze francese ed il suo Ministero dell'Economia, Finanza e Industria, il Ministero della Salute brasiliano, la Città di Monaco in Germania, il Consiglio Municipale di Bristol nel Regno Unito, e la città di Vienna in Austria stanno tutte adottando applicazioni che supportano OpenDocument. Anche la comunità Europea ha sottoscritto il formato è lo ha ufficialmente consigliato a tutti i suoi membri come base del formato dei file standard per lo scambio di informazioni!!!
Microsoft® non ha aderito al formato Open Document (ma va?).
Inoltre Office non è compatibile neppure con alcuni formati ideati dalla stessa Microsoft, per esempio è DEL TUTTO INCAPACE di aprire i files prodotti con la propria versione per palmari PocketOffice, e così per moltissimi tipi di files di decine di altri programmi non Microsoft®. Inoltre la versione 2007 produce files che TUTTE le versioni precedenti non aprono.
- OpenOffice invece aderisce perfettamente e totalmente allo standard Open Document in tutti i suoi documenti ed apre qualsiasi tipo di file documento in senso lato (Microsoft® e non), ANCHE QUELLI DI POCKETOFFICE!!! ED ANCHE I FILES DI OFFICE 2007!!!!

- MANCA DI PLUGIN ossia per fare alcune operazioni come la trasformazione di un documento in un file PDF o l'esportazione di un file di tipo presentazione in un file FLASH, si devono acquistare (e sono cari!!!) dei programmi aggiuntivi.
- OpenOffice ha già integrati tutti questi strumenti e con un semplice click si ottiene il risultato. Tra l'altro se nel file ci sono hyperlink o indici interattivi vengono conservati nel file PDF.

- NON RIESCE AD APRIRE I FILES PDF.
- OpenOffice apre ed edita i files PDF tramite un piccolo plugin.

- NON RECUPERA I FILES PERDUTI se il programma si blocca o se il pc si spegne e voi non avete salvato oppure se non c'era il salvataggio automatico, tutto è perduto (a volte è perduto anche se era inserito il salvataggio automatico, guarda un po' l'efficenza!!!).
- OpenOffice recupera perfettamente tutti i files che erano aperti al momento del crash, anche se non erano ancora stati salvati con un nome!!!

- HA CENTINAIA DI STRUMENTI specializzati per ogni tipo di operazione all'interno dei vari files che gestisce, documenti, fogli di calcolo, presentazioni.
-OpenOffice ha tutti gli stessi strumenti e molti altri che Office non ha.

- HA UN INTERESSANTE SISTEMA PIM (Personal Information Manager) per intenderci Microsoft® Outlook, con i suoi difetti e i suoi pregi (vedi il paragrafo relativo in questa pagina).
- OpenOffice non ha nulla di simile.

Ho preso in analisi solo alcuni aspetti, forse i più ecclatanti, ma non ci sono argomenti o casi in cui OpenOffice sia carente nei confronti del suo antagonista, anzi in genere lo supera di gran lunga.
Resta qualche dubbio?
inizio


    NON SERVE USARE ANTIVIRUS ACQUISTATI
Spesso i programmi antivirus commerciali sono molto noti, molto complessi e mastodontici, molto lenti e vulnerabili.
Le ultime versioni dei più noti rallentano vistosamente anche le macchine più potenti. Essendo molto noti, sono anche molto studiati e a volte si riesce a scoprire un sistema per ingannare il programma antivirus: si sono registrati numerosi casi poi di virus che attaccano per prima cosa il sistema antivirus e poi il sistema. Inoltre un sistema più è complesso più può ospitare errori di programmazione e difetti. Per contro i sistemi antivirus freeware oppure open source, sono estremamente più leggeri, quindi la macchina conserva maggiori risorse per altre attività, e paradossalmente più efficaci contro virus e worm.
Inoltre si possono facilmente disinstallare se non li si vuole più tenere sulla propria macchina, mentre alcune versioni di sistemi di sicurezza e antivirus della Symantec®, una volta installati sul sistema operativo, diventa difficile ed in alcuni casi impossibile disinstallarli!!!
Un ottimo antivirus gratuito è AVAST. Potente attento, scrupoloso ed estremamente aggiornato. Ha molteplici interfacce di utilizzo e un pannello delle opzioni molto articolato. Il controllo di protezione all'avvio è uno dei più estesi e nidificati che ci sia in circolazione (e si parla della versione home con limitazioni, quella a pagamento da di più!!!). La versione free è molto più potente dei principali antivirus commerciali a pagamento.
Un altro sistema ottimo e potente è AVG anch'esso molto potente e preciso, ma con un'interfaccia un poco più difficile nella gestione, non presenta l'articolazione di AVAST.
Un alro prodotto interessante è CLAMWIN antivirus open source in costante sviluppo, sono frequentissimi gli aggiornamenti di versione.
inizio


    UTILIZZARE FIREWALL SERI
Windows XP è dotato di un discreto firewall dalle capacità sufficienti, ma del tutto poco programmabile e configurabile.
Tutti gli altri sistemi operativi della famiglia invece ne sono privi.
Ottimi firewall molto profondi nella possibilità di configurazione sono:
ZONE ALARM, anche nella versione free è molto potente ed articolato, non facile da gestire in profondità.
SYGATE PERSONAL FIREWALL. Firewall molto interessante, non soggetto alle crisi isteriche che colpiscono ZONE ALARM (ogni tanto decide di bloccare tutto, e non è immediato riabbassare i livelli di guardia), molto potente ed estremamente personalizzabile, piccolo, veloce e leggero. Purtroppo nel corso dell'anno 2005 è stato comperato dalla Symantec® la quale ha deciso di toglierlo dai download, e dal mercato... funzionava così bene!!!
Chi desiderasse info o il programma stesso mi scriva direttamente.
Ovviamente un firewall hardware è di gran lunga preferibile, ma qui si parla solo di software.
Un ottimo sistema hardware è NETBOZ su una vecchia macchina da resuscitare a nuova e gloriosa vita, di cui si parla nella sezione Open Source.
inizio


    USARE SEMPRE UN ANTISPYWARE
E dopo i virus, le spie!
È estremamente importante installare un programma antispyware, in quanto in genere i programmi antivirus non sono sufficienti o non sono in grado di identificare le varie spie che possono affliggere un sistema operativo. Fortunatamente le spie non sono quasi mai dannose come i virus, ma possono essere molto noiose. Le attività delle spie coprendono un ventaglio molto ampio di azioni, dal semplice tracciamento del pc, per renderlo riconoscibile quando è connesso, alla memorizzazione non richiesta delle password e degli account, al "furto" dell'indirizzo mail per un possibile spamming, fino alla registrazione di tutto quello che viene digitato sulla tastiera per un eventuale invio sulla rete e qui siamo già nell'ambito dello spionaggio.
Le spie utilizzano la rete internet per infettare un sistema sfruttando i difetti dei browser (ecco un altro motivo per non utilizzare Internet Explorer). A volte sfruttano normali procedure in genere innocue o necessarie, come l'uso dei cookies, per questo motivo è importante eseguire controlli periodici del sistema, anche con differenti programmi di controllo.
Un antispyware interessante, potente e ricco di strumenti di analisi e controllo è SPYBOT Eccezionale sistema di ricerca delle spie e delle minacce informatiche. Non ha automatismi, ma al contrario è altamente configurabile manualmente ed è dotato di numerosi strumenti di controllo ed attacco. Permette un'analisi approfondita della esecuzione automatica e delle voci tronche del registro. Interessante la porzione relativa alle notizie e documentazione sulle minacce. Multilingua (46 lingue supportate), con la possibilità di cambiarla con un click correggere l'indirizzo).
Per le sue caratteristiche altro interessante programma è ADAWARE 6.
Drastico, duro ed efficace è Xpy progetto open source.
Fidarsi del responso di un antivirus non basta.
inizio


Valid HTML 4.01 Transitional